lunedì 4 gennaio 2016

Natale e Capodanno 2015 - 2016 - La vigilia

Passate le feste natalizie eccomi con il mio resoconto!
Giornate in allegria in famiglia, con mega tavolate, la stanchezza ormai si fa sentire ma poi è tanto bello ritrovarsi tutti insieme, tavoli da allungare cercando di fare spazio dove lo spazio non ce ne è molto per poter accogliere tutti, aiutata dalle figlie e dal marito ci sono riuscita anche quest'anno!
Qui la tradizione fa da padrone, nessuno vuole cedere a qualche innovazione per cui alla fine le portate sono sempre le stesse o quasi, a fatica riesco qualche volta ad introdurre qualche novità.

La Vigilia di Natale

per la vigilia eravamo in 15 più 5 bambini

antipasti



salmone marinato di Neera

Neera è un amica di Coquinaria, da qualche anno questa ricetta è entrata nel menù di Natale di casa mia.
Per ogni 500 g. di salmone 4 cucchiai di sale e 2 di zucchero da mescolare insieme, sia il sale che lo zucchero servono a disidratare il pesce e conferire sapore e gusto.
Mettere metà della miscela in un contenitore d'acciaio o ceramica o vetro, poggiarvi il salmone con la pelle rivolta verso il basso e coprire massaggiando con la restante miscela aggiungere semi di finocchio, pepe in grani erbe aromatiche come maggiorana, timo e quello che piace, coprire con pellicola e tenerlo per una notte nella parte più bassa del frigo.
Il giorno dopo il salmone si presenterà di colore più scura e consistenza simile a quello affumicato e avrà rilasciato un bel po d'acqua. Lavarlo sotto l'acqua corrente e asciugarlo bene, affettarlo molto sottilmente seguendo le venature del pesce.
L'ho condito con olio, erba cipollina e pepe rosa e succo di limone.



salmone marinato di Pietro mio marito

sfiletta il salmone,lo taglia a fettine e lo lascia marinare coperto di aceto per circa 4 ore e comunque finché il salmone non cambia colore, a questo punto lo scola dall'aceto e lo mette in una pirofila a strati condendo ogni strato con olio, sale , aglio, prezzemolo e peperoncino, lo conserva coperto con pellicola trasparente in frigo.





Polpo all'insalata

polpo lessato in acqua e pepe nero, fatto raffreddare, tagliato a pezzi e condito con olio, sale, aglio, sedano prezzemolo e succo di limone.



Per il primo piatto 




la ricetta qui


secondo




frittura di pesce 
gamberoni, calamari, capitone e baccalà

gamberoni fritti in olio profondo d'arachide, baccalà passato nella farina 00 prima di friggerlo

capitone e calamari passati in farina di semola prima di friggerli



Insalata di rinforzo

la ricetta qui




pizza di scarole 


la ricetta la trovate qui

con un Kg. di farina e otto cespi di scarola (indivia) vengono due pizze di 30 cm. di diametro



frutta secca e frutta fresca



alla fine i dolci




La cassata 

la ricetta qui

stavolta invece di mettere pasta di mandorla verde e naspro ho coperto la cassata con glassa ad acqua fatta appunto con zucchero a velo e poca acqua spennellata prima con un velo di gelatina di albicocche, decorata con glassa reale zucchero a velo montato con bianco d'uovo e una goccia di succo di limone, ho bisogno però di lezioni di sac a poche.




la ricetta qui




Struffoli fatti da Brunella mia figlia con la mia ricetta

 500 g. di farina
1cucchiaio di zucchero
50 g. di sugna (strutto)
1 pizzico di sale
4 uova se grandi, 5 se piccole
1 bicchierino d'anice
la buccia grattugiata di un limone

inoltre

250 g. di miele
1 cucchiaio e mezzo di zucchero
confettini
cedro e scorzetta di arance.

Preparazione: Impastare tutto e mettere a riposare la pasta coperta per una mezz'ora, quindi tirare dei serpentelli e tagliarli poi a tocchetti piccoli e friggerli pochi per volta in abbondante olio, una volta fritti tutti si mette a sciogliere in una teglia capiente il miele con lo zucchero e si porta a bollore quindi ci si versano dentro gli struffoli con il cedro e la scorzetta d'arancia e si amalgama bene, si versano in un vassoio, si da la forma desiderata aiutandosi con la buccia d'arancia e si cospargono di confettini.


panettone e pandoro comprati.



2 commenti:

  1. Rosaria, sei la regina di questi pranzi! Buon anno :))

    RispondiElimina
  2. Grazie Giulia, buon anno anche a te! e complimenti per il tuo blog!

    RispondiElimina