mercoledì 13 novembre 2019

Spaghetti cacio e pepe



 Piatto semplicissimo ma molto gustoso.
Mentre si mette a bollire l'acqua per la pasta in una padella si fanno tostare dei grani di pepe, poi si pestano grossolanamente nel mortaio, sempre nella padella si mette il pecorino romano grattugiato circa tre cucchiai per commensale, si aggiunge il pepe appena pestato e si amalgama con poca acqua della cottura degli spaghetti, tutto questo deve avvenire fuori dal fuoco, si amalgama girando il tutto con un cucchiaio di legno si aggiunge la pasta tolta al dente senza scolarla prendendola direttamente dalla pentola e grondante d'acqua e sempre con il cucchiaio di legno si gira forte la pasta nella cremina ottenuta.

mercoledì 30 ottobre 2019

Pasta alla puttanesca



Per 4 persone

350 g di linguine
1 scatola di pelati grande
100 g di olive di Gaeta miste a capperi sotto sale
olio q.b.
1 spicchio d'aglio
prezzemolo


In una padella metto circa 2 cucchiai d'olio con uno spicchio d'aglio mentre l'aglio inizia ad imbiondire aggiungo le olive a cui ho tolto l'osso e i capperi tenuti prima in acqua per togliere il sale, faccio andare per pochi secondi e aggiungo i pelati, di solito si mette prima il pomodoro e poi  l'olive e i capperi io faccio al contrario e a detta di tutti il sugo risulta più buono, aggiusto di sale e faccio cuocere il sugo fino a quando il pomodoro non si separa dall'olio.
Cuocio la pasta, la scolo al dente, la condisco con il sugo e impiatto aggiungendo un po di prezzemolo tritato.
Io uso di solito le linguine ma vanno bene anche gli spaghetti.

martedì 17 settembre 2019

Torta mimosa con panna

Torta mimosa  con panna
 





pan di spagna

6 uova
180 g di zucchero
180 g di farina

per la crema diplomatica
1/2 l di latte
4 tuorli
100 g di zucchero
75 g farina
1/4 di panna fresca

per la bagna

1 bicchiere di latte
1/2  bicchiere di liquore strega

per guarnire panna fresca montata

Montare bene le uova finché il composto scrive, aggiungere delicatamente la farina poco per volta incorporandolo con una forchetta con movimenti dall'alto verso il basso per non far smontare,.
Mettere il composto in una teglia di 22 cm di diametro e alta 8 cm  imburrata e infarinata, infornare a 180° per circa 35-40'.

Preparare la crema pasticcera aromatizzandola con un cucchiaino di estratto di vaniglia, farla raffreddare bene, una volta fredda aggiungere delicatamente la panna montata


tagliare dal pan di spagna  in un disco dallo spessore di circa 1 cm e 1/2 a mo di coperchio, scavare dall'interno del restante pan di spagna la mollica formando una scatola, bagnare l'interno con una miscela di latte e strega e riempire con la crema, coprire con il disco messo da parte e bagnare anche questo con la bagna spalmare tutta la torta con un po di crema e coprirla con la mollica tolta dall'interno passata in un robot da cucina, al centro ho coperto con ciuffi di panna montata.

mercoledì 11 settembre 2019

Pasta col ferretto alla Norma



Per la pasta ho impastato la farina di semola con tanta acqua quanta ne è bastata per ottenere un impasto di giusta consistenza, ho messo a riposare il panetto per una mezz'ora, passata la mezz'ora ho formato dei cordoncini che ho tagliato a pezzi di circa 3-4 cm e con il ferretto apposta ho formato la pasta.
Per la salsa ho tritato finemente una mezza cipolla che ho fatto consumare in poco olio senza farla bruciare quindi ho aggiunto la passata di pomodoro e aggiustato di sale ho fatto cuocere a fuoco lento per circa una mezz'ora.
Ho tagliato a fette le melanzane e le ho fritte, ho cotto la pasta e una volta scolata l'ho condita con la salsa e foglie di basilico, ho impiattato ho aggiunto un po di sugo, basilico, fette di melanzane e abbondante ricotta salata grattugiata grossolanamente.

giovedì 29 agosto 2019

Sofficini fatti in casa


Non li faccio spesso, si cerca di friggere meno, ma ogni tanto per i miei li preparo, la ricetta è di Marialetizia che la postò  molto tempo fa su Coquinaraia





1 tazza di latte
1 tazza di farina
1 noce di burro
1 pizzico di sale

mettere sul fuoco un pentolino con il latte insieme al burro e al sale, appena arriva a bollore togliere dal fuoco e aggiungere la farina mescolando, rimettere il pentolino sul fuoco e sempre mescolando far asciugare bene l'impasto, togliere da fuoco, lavorare un po l'impasto con le mani, attenti a non ustionarsi,  fino ad ottenere un impasto liscio e morbido, coprire l'impasto e farlo raffreddare, quando è freddo tirare un po d'impasto per volta con il matterello in una sfoglia abbastanza sottile e con un tagliapasta tagliare in  dischetti della misura desiderata, farcire i dischetti a piacere, chiudere a mezzaluna sigillando i bordi con le dita, passare i sofficini prima nel bianco d'uovo  poi nel pane grattugiato e friggerli. Stavolta invece che col bianco d'uovo li ho spennellati con un po di latte. La farcitura era scamorza a dadini e pochissimo sugo di pomodoro fresco, ma si possono farcire con quello che si vuole anche con avanzi svuotafrigo..

domenica 4 agosto 2019

pranzo domenicale di pesce



Risotto alla pescatora






 Per il fumetto 1 cipolla, 1 carota,  3-4 pomodorini,  prezzemolo, sedano e i carapacei degli scampi . Per il risotto  1 kg di riso vialone nano, 1 calamaro di 500 g, 1 Kg di scampi,  1 Kg. e mezzo di vongole e lupini mischiati, 1 dl d'olio,  1 bicchiere scarso di vino bianco, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo tritato ,sale e pepe q.b.fumetto di pesce 

Ho preparato un fumetto di pesce.Ho fatto aprire i frutti di mare in una padella con una spolverata di pepe, una volta aperti sono stati sgusciati ed è stato filtrato l'acqua che hanno emesso.Ho fatto dorare lo spicchio d'aglio nell'olio, ho aggiunto il calamaro pulito e tagliato a piccoli pezzi e ho fatto cuocere per circa cinque minuti con una leggera spolverata di pepe e comunque fino a che il calamaro è asciutto, ho aggiunto il riso e fatto tostare e ho sfumato con il vino, e pian piano il fumetto filtrato schiacciando anche i carapacei, a meta cottura ho aggiunto gli scampi tagliati in due tre pezzi, prima che il riso fosse cotto del tutto ho aggiunto anche l'acqua dei frutti di mare e un paio di minuti prima di spegnere ho aggiunto i frutti di mare, ho spento e aggiunto prezzemolo tritato.



Catalana di scampi





1 kg di scampi
1 cipolla  di  Tropea
1 bel gambo di sedano
6 pomodorini sodi
tabasco (non ne avevo e ho messo un goccio di aceto balsamico)
5 cucchiai di olio
succo di un limone
sale
vino bianco


ho messo a bollire un mezzo litro d'acqua con mezzo litro di vino bianco, al bollore ho calato gli scampi e fatto cuocere per cinque minuti, scolati aperti a metà e tolto il filino nero.
In un barattolino ho messo l'olio, il succo di limone, un pizzico di sale, un goccio di aceto balsamino e ho agitato per emulsionare.
Ho tagliato i pomodorini in quattro, il sedano a tocchetti e affettata la cipolla.
Su di un piatto di portata ho adagiatogli scampi, i pomodorini, la cipolla e il sedano e irrorato il tutto con l'emulsione.



crostini con crema di scampi





1 baguette
1 confezione di crema di scampi 


abbiamo affettato una baguette  e fatto tostare le fettine in forno, spalmate con la crema di scampi comprata e una spolverrata di pepe nero



frittura di pesce mista

gamberetti, calamari e pesce di paranza





gamberi fritti in olio profondo di arachidi, anelli di calamaro passati in misto farina e semola e fritti in olio profondo,  pesce di paranza passati lo stesso in farina misto semola e fritti in olio profondo.


Babà con crema e amarene come dolce




la ricetta qui

giovedì 25 luglio 2019

Alici salate

 

Fatte questa mattina, alici belle grandi e sode da mettere sotto sale




togliendo solo le teste senza lavarle e messe a strati nei vasi alternandole a manciate di sale grosso, messe a dimora con un peso sopra e controllando l'acqua che emettono, se troppa toglierla ma lasciando sempre un po umido




come peso ho usato barattoli in vetro pieni d' acqua